venerdì 22 aprile 2011

Ma...



Pare evidente che il dietrofront del governo sul nucleare sia strategico e funzionale ma, mi domando, gli italiani sono così cretini da pensare che il referendum sull'acqua sia meno importante?
Risposta: stando a sentire i timori per il raggiungimento del quorum forse sì.
Io spero di no e spero anche che le miserabili manovre di un miserabile gruppo di potere non riescano ancora una volta a far perno sull'inedia, l'ignavia e l'accidia mentale dei miei compaesani.
Ma...
Per consolarmi/ci metto una canzone che qualche settimana fa ho inciso con un'amica. Abbiamo "visitato", cazzeggiando liberamente abbestia, un capolavoro di Otis Redding (chiedo umilmente scusa alla sua memoria). Questa canzone è stata la colonna sonora della mia adolescenza, insieme a molte altre ovviamente, ma adesso alcune parole le sento tanto ma tanto vicine.
(Non sparate sui musicisti, ché siamo solo in due e senza alcuno scudo. E nemmeno sul video, che è un pretesto per ascoltare la canzone. Le foto sono state gentilmente rubate a Cristimar.) 

9 commenti:

Grazia ha detto...

Ma....invece il video è proprio carino.
Grazie tante e sul referendum sull'acqua dovremo solo impegnarci di più: io ho fiducia.

ruhevoll ha detto...

Sì Grazia, dobbiamo impegnarci il più possibile!!!!

Andreij Comaskij ha detto...

Il problema è duplice: 1) come farà quel popolo che non dorme a fronteggiare il parlamento che toglie il referendum sul nucleare evidentemente per decidere senza il voto popolare?
2) come farà quello stesso popolo qualora il quorum si raggiungesse con la vittoria del sì, ma il parlamento come sempre se ne strafregasse del voto popolare?
Un solo esempio. Il popolo votò per l'eliminazione di quello scempio che era il finanziamento pubblico dei partiti. Risultato, il parlamento di legge e di balza ha fatto sì che quegli stessi finanziamenti arrivassero alla cifra di 2 miliardi di euro...
La democrazia è partecipazione? No, non solo. E' controllo sul Potere... che non abbiamo.

Zio Scriba ha detto...

Purtroppo credo proprio che gli italiani siano in stragrande maggioranza cretini. Prima di questa mossa da stronzi truffatorelli la mia previsione sul quorum era attorno al 48-49% (quindi pessimistica). Adesso prevedo il 35% (quindi disperata, col solo aspetto "positivo" di evitare di sperare fino all'ultimo con conseguente beffa...)

ruhevoll ha detto...

Andreij, hai ragione purtroppo!!!

Zio, mi sa che hai ragione anche tu, puttanaccia della miseriaccia zozza!

cristimar ha detto...

quando provo a condividere le informazioni attraverso i click consueti, vengo presa dallo sgomento. Mi appare evidente l'effetto "giostra": siamo sempre i soliti già straconvinti!
Forse dovremmo aiutare il comitato referendario che agisce in modo capillare. Apponiamo le bandiere, i logo alle auto, aiutiamo finanziariamente, stampiamo i volantini e lasciamoli ovunque... ne vale la pena!

ruhevoll ha detto...

Cristina hai toccato il vero punto nevralgico!!!!

luce_ab ha detto...

Sinceramente non faccio previsioni sul referendum perchè con tutta sta manfrina che stanno facendo al Governo evodentemente temono che gli italiani stavolta qualcosina la vogliano dire...
Però è anche vero che se ne parla poco e male, quindi io per prima dalla settimana prossima almeno comincio dal blog e metto la mia dichiarazione di voto, e cioè "a giugno mi sposo quattro volte: con l'aria senza radiazioni, con l'acqua senza padroni e con governi senza lazzaroni e giustizia senza mascalzoni"
Poi intorno intorno sto facendo del mio meglio.

Bellissimo l'arrangiamento della canzone, la chitarra accarezzava e la voce danzava. Complimenti
Cordialmente

ruhevoll ha detto...

Ottimo Luce_ab!
Perchè infatti ha ragione Cristina e non basta fare il giro dei blogger o degli amici su facebook, occorre molto altro e costa un po' di fatica...