giovedì 11 ottobre 2012

Piccole, demenziali polemiche



Infuria la polemica sulla battutaccia dell'AD della Fiat a proposito di Firenze, definita una piccola, povera città.
A dire il vero avrei altro per la testa e sarebbe meglio tacere, in fondo una frase cretina si commenta da sola.
Mi dispiace solo che questo porti acqua al mulino del mefitico ciellino Renzi, che vedrà i fiorentini adunarsi intorno a lui in difesa del buon nome della città.
Firenze è indubbiamente bella e ricca d'arte. Per il resto è una banalissima città, soprattutto se voterà ancora gente come Renzi.

8 commenti:

Zio Scriba ha detto...

Ogni volta che un italiota influente apre bocca, all'estero dicono "Piccola, povera italiA"...
Non si sa più che parolacce inventare, ma dovremo stare attenti a inventarle fantasiose, che non se ne accorga nessuno, perché stanno preparando una bella legge fascista sulla diffamazione a uso e consumo di prepotenti, mafiosi, permalosi, prevaricatori, ricconi...

mia_euridice ha detto...

Firenze non è povera. Lo sanno i fiorentini, lo sanno gli italiani e lo sa anche quell'ebete di Marchionne.

Mi sembrano esattamente come i bimbi all'asilo infantile. Si sputano addosso parole senza azionare quei pochi neuroni di cui Dio li ha generosamente dotati.

A me fanno tristezza un po' tutti. Compresi i giornali che su certe scemenze ricamano per settimane.

giacy.nta ha detto...

Non potendo far ricorso al nazionalismo ( difficile ormai in Italia ), ci si riduce ad un "ismo" , il campanilismo, a misura di un dibattito politico ai minimi termini...

amanda ha detto...

polemiche tra mentecatti di alto bordo

ruhevoll ha detto...

@Zio, mia euridice, Giacynta, Amanda,
Che bello che esistete!!!
Persone come voi rincuorano, perchè a volte mi chiedo dove si siano nascosti l'intelligenza e il buongusto nel nostro paese...

Vi abbraccio forte

Grazia ha detto...

Il titolo che hai scelto parla da solo: " piccole demenziali polemiche" . Come avrebbe detto il padre Dante: "Non ti curar di lor ma guarda e passa". Il problema è che queste polemiche a qualcuno(Renzi, ma non solo) servono eccome! Intanto distolgono l'attenzione dei problemi seri e non è poco. L' essenziale è non cadere nella trappola.

Cri ha detto...

Se la gente riflettesse, prima di dar fiato alle " trombe" che ha in gola, sarebbe molto meglio:D. Ma noi italiani ormai, siamo vaccinati. Con tutte le castronerie che abbiamo sentito fino ad ora, piccole frasi, anche se indelicate, non dovrebbero spaventarci. L'importante è reagire, cosa che, purtroppo,nn facciamo abbastanza ed in maniera corretta. Se avessi una bacchetta magica, non immagini quanta gente sparirebbe :D...e finalmnente, il silenzio, ci solleverebbe da tutto quel "baccano" di promesse, paroloni, programmi che, gira e rigira, fino ad ora sono risultati come le alluvioni: tanta pioggia che, invece di lavare, diventa solo fango!

ruhevoll ha detto...

@Grazia, hai colto perfettamente il nocciolo del problema: distrarre, distogliere, fare cortine fumogene, parlare di tutto purchè non si parli mai di niente davvero!

@Cri, il fango è l'elemento in cui certi personaggi sguazzano a loro agio, ma non ci costruiscono mai niente, è troppo molle perfino per farci un vaso in cui racchiudere il loro nulla.