domenica 18 novembre 2012


8 commenti:

amanda ha detto...

Ieri sera, ero ancora sul sentiero ed un po' iniziavo ad inquitarmi a non essere ancora a destinazione, quando da dietro la montagna ormai nera ed incombente è uscita lei e mi ha sorriso, nulla mi è mai parso più bello ed amico

Saamaya Saam ha detto...

a volte si vorrebbe dimorare nella follia e nel sogno. Ma la realtà non è meno bizzarra.

ciao caro.

Grazia ha detto...

La luna è la sede di tutte le nostre follie. E con lei l'unico commento possibile è la poesia. E chi meglio di Giacomo Leopardi l'ha saputa raccontare?:
" Che fai tu luna in ciel?
Dimmi che fai silenziosa luna.
Sorgi la sera
e vai contemplando i deserti.
indi ti posi.........."

amanda ha detto...

dimenticavo una volta ci abbiamo giocato sul vecchio blog con la lunaè stato bello vedere cosa evocava ad ognuno di noi

ruhevoll ha detto...

Oh, in realtà volevo fotografarla tre sere fa, quando era solo una sottile lamina con Mercurio che le stava accanto, ma non ho fatto in tempo e ieri sera la lamina si era aperta in un largo sorriso che mi ha fatto pensare a quello di una persona che amo, quindi ho enfatizzato il color oro e ci ho aggiunto un pensierino per lei.
Sono un ragazzo, un c'è rimedio!

Cristina S ha detto...

Si, un immaginario collettivo, stimolante e fantasioso...e pensare che qualcuno ci ha anche camminato :D. Da una parte, beati loro che hanno raggiunto una meta da sogno !

Zio Scriba ha detto...

Che splendore... :)
Però, che succede qui? Io mi assento un poco per fare il mio tour e tu mi vai quasi in sciopero col blog? :-))))

ruhevoll ha detto...

Zio, il fatto è che capitano periodi di rifiuto, hai presente quando ti viene un po' a noia tutto?
Me incluso!
:-)))

Non temere, prima o poi tornerò ad impestare il web!