venerdì 3 giugno 2011

e mi manca anche un titolo...



Scrivere le note su un pentagramma non è come scrivere una frase su un foglio, la scrittura delle parole è molto più definita della scrittura musicale. Ma quando mancano le parole si cerca la musica per esprimere tutto quello che le parole non riescono a dire.
La poesia forse sta in mezzo, ma ho sempre pensato, da non poeta, che essa può essere arabesco inutile e seducente come certa musica quando gioca solo con se stessa.
E quindi, talvolta, abbasso la testa e resto muto se non trovo nè parole nè musica capaci di dire quello che vorrei.
Eppure qualcuno, a volte, mi sente lo stesso e questa è la fortuna più grande nella mia vita.

Qui c'è la poesia
che non ho scritto
qui distendo i versi
che non so comporre
qui metto le note
che non so trovare
qui dipano la melodia
che non so cantare.
Per cui questo silenzio
è libero e colmo
di tutto l'amore
che posso immaginare.


Il tuo volto è apparso,
sorridente nella notte,
attraverso una nuvola
di tempo sospeso
fra i mille ieri
e questo adesso,
lasciandomi gli occhi
di te incantati.


L'ho amato subito
quel tuo sorriso offerto
come l'immagine
di una fiducia antica.
Mi sfugge tra le dita
eppure l'accarezzo
e lo respiro a fondo
e me lo porto dentro.
Ora non so che fare,
e graffio questo foglio
per scrivere quel tutto
di cui non so mai niente.

9 commenti:

Ladoratrice ha detto...

E che te ne frega del titolo, c'è già tutto e di più in questo post.
Un bacio.

Grazia ha detto...

Concordo: che importa il titolo.Quello che conta c'è già .
E bravo ruhevoll!

ruhevoll ha detto...

oh, ma vi siete messe d'accordo?
Guardate che faccio una crisi!
Anzi ne faccio due, una come narcisista che va nel pallone ed un'altra come depresso che non regge i complimenti.
Insomma la bellezza è saper camminare su un filo.
Un abbraccio di quelli forti!

luce ha detto...

A volte ammettendo che Non si cooscono parole adeguiate alle emozioni si dice molto di più perchè cadono le barriere del voler dire e rimangono quelle del sentire.
Molto bella la poesia , veramente.
Cordialmente

Zio Scriba ha detto...

Allora mi sa che mi sono messo d'accordo anch'io: questi versi mi hanno colpito nel profondo... :)

Andreij Komaskij ha detto...

scusa eh, ma il titolo trovalo e mettilo su un libro di versi scritti da te che stamperai per regalarlo a tutty i tuoi amici.

mia_euridice ha detto...

Sul resto non so, ma questo:

"Ora non so che fare,
e graffio questo foglio
per scrivere quel tutto
di cui non so mai niente".

è notevole.

M.

Saamaya ha detto...

e meno male che non sapevi scrivere poesie!!!

Ti vorrei lasciare un verso di un poeta-d''asfalto che amo tantissimo e che domina nel mio blog
"Il poeta sei tu che leggi"
http://www.i-v-a-n.net


http://profile.ak.fbcdn.net/hprofile-ak-snc4/157897_140606581666_3464966_n.jpg

ruhevoll ha detto...

@Saa, tu leggi benissimo, meglio di quanto io sappia scrivere!!!